Translate

Cophenagen !! La Serenissima...ops la Sirenetta...

La Sirenetta?ma daiiiiiii "quella "e' a Copenhagen!!!
VIAGGIO a Copenhagen.
Levata mattiniera ancor prima del sorgere dell alba.Punto di raduno all aereoporto di Catania.Volo Catania Milano Malpensa.Da Milano volo diretto per Copenhagen.Arrivo e sistemazione in albergo distante dal centro poco piu di venti minuti a piedi.



Uno splendido albergo il Cophenagen Admiral Hotel molto fine ed elegante.Ci accoglie con personale garbato e professionale nonostante il via di viandanti e turisti vari e variegati .Molti gli italiani.Ex granaio e poi fabbrica venne risistemato senza alterare la struttura architettonica antica e trasformato in albergo.
Da vedere lo splendido lussuoso ed elegantissimo Grand Hotel Ritz  di Copenhagen dove e'possibile degustare un "after"pomeridiano con un the e una cioccolata calda.Prezzi adeguati al posto.《Se vi sembra eccessivo..."girate i tacchi"e andate altrove》.Ma oibooooooo''''!!!.
Non mancate l appuntamento con il Tivoli' e con Christiana fiore all occhiello di Copenhagen.Il Tivoli e'un parco divertimenti all aperto molto suggestivo la sera e nel periodo Natalizio.Biglietto d ingresso e stazione taxi davanti all 'entrata.Nonostante il freddo polare ci attanaglia e ci gela per la temperatura sotto lo zero si continua la serata con soste continue davanti ai bracieri per riscaldarsi un po'.Uno squisito maxi hot dog molto saporito ed una calda tazza di chocolate con torta a le noci ci confortano e ci difendono dalla GELATA .
Christiana  e' una zona chiusa di Cophenagen .Assolutamente off limit-zone alle forze dell ordine ed e' vietato photografare e filmare.Un cartello all'entrata da delle indicazioni ben precise e chiare.Zona "free"abitata da hippies rasta capelloni e da gente comune varia e variegata.Numerosi i camper le roulotte ed edifici un po'malandati con docce comuni libere decorati con murales e disegni vari dai "writers".Mancan riscaldamenti centralizzati che vengono sostituiti da bracieri e stufette di accomodamento e la luce elettrica e'un lusso per pochi.Gli altri arrangian con lumi a gas o con rumorose illuminazioni a "batteriae" tipo quelle da barca.Ogni tanto arriva una "ventata"di marjuana.Nessuna decorazione e nessun addobbo Natalizio . Di certo non e'il pret a porter di Milano.Luogo molto triste con un atmosfera piu che fredda.ddr.La cosa un po' raccapricciante e'la presenza di bambini molto piccoli o addirittura di neonati e cio'NON DOVREBBE essere permesso.Se photografi o filmi ti sbattono fuori o si arrabian parecchio.Molto visitata da turisti come "attrazione".
Ci attendono il  Palazzo Reale  e  la interessante e accogliente  Galleria d Arte Nazionale Danese. Ed ancora  la via pedonale con negozi e artisti di strada in esibizioni a dorso nudo nonostante la temperatura polare e la alta Torre Rotonda  la  Rundertaarn che ricorda un po quella di Pisa.Comincia a pendere pare..I  Danesi avrann fatto un gemellaggio con i Pisani...Alta torre che si decide di risalire in su fino alla cima nonostante ci sia un po di stanchezza  e de lo stress da ipotermia. Cammina cammina e gira e rigira si arriva in alto dopo notevole sforzo fisico ( le gambe sono oramai pietrificate)ad un zona di osservazione panoramica esterna.La veduta panoramica di Copenhagen ci consente qualche scatto nonostante la temperatura polare ci ha raggelati.Sembriam de le sculture di ghiaccio!! ..
《"Ma SAIE il tempo di permanenza a Cophenagen e' breve  e quindi si cerca di sfruttare al massimo ogni frazione di secondo.La prossima volta NON venite  e restate a casa!!》 .

Quando l arroganza e la becera presunzione non hanno limiti!!Ma roba da matti.!!
Ci attende ancora la Royale Cophenagen con tutti i suoi gingilli in cristallo che minacciano di rompersi anche al solo sguardo e l immancabile cenone di Capodanno a cinque stelle con cena a base di specialita'danesi rivisitate in eccesso ( quando il cattivo gusto prende il sopravvento su la raffinatezza di una pietanza....immangiabile!!)balli e fuochi d'artifico sul fiume.Il maestoso ed imponenete Palazzo dei Ministri il Christiansborg che riusciamo a vedere velocemente(causa il freddo non indifferente)solo dall esterno causa giorni festivi di chiusura!! $trano!!. NIENTE e' strano se hai "la dollara"@ portata di mano.La dollara? Ma codesti sono popoli scandinavi "tutti dun pezzo".!!
Cene in ristorantini tipici lungo il Canale.Un saluto a Copenhagen prima di andar via ci porta in un caratteristico old danish pub e a vedere dall'esterno la casa di Hans Christian Andersen lungo il fiume.
E la Sirenetta?...E sara' in piscinas o lungo il canale a far spettacolo fra i "natanti"!! OPPURE??... "se l anno manciata" !!M@ CHI?? Gli ospiti de la vacanza "all inclusive".Pregoooooo?Ma che dicèeeeeeee....

                  ★★★★★★★★★★★★★★★
Sicuramente come tutte le citta' e le capitali Europee   durante  il periodo del Natale anche Cophenagen ha un suo grande fascino.Ma questi tipi di viaggi "mordi e fuggi" sarann  stati studiati e organizzati per una certa frangia di turismo che desiddr trascorrere un Natale diverso in compagnia per quel periodo.Invece per la visita di una citta' e' sempre consigliabile scegliere la primavera o comunque stagioni miti con periodi di permanenza NON inferiori ad una settimana o dieci giorni.Il viaggio e'un piacere e NON una maratona o un Tour de Force.

            ★★★★★★★★★★★★