Translate

Aspromonte di Calabria

ASPROMONTE
Sila Grande-Parco Nazionale de la Calabria
Alt. mt.1900 circa
Consigl.:gita di 2 settimane

Da Siracusa:Direzione Messina( autostrada)-traghettamento verso le Calabrie-Autostrada A3 direz.Lamezia Terme-Cosenza-Salerno.Uscita Altilia Grimaldi.Direzione Colosimi-Sila(San Giovanni in Fiore).Direzione LagoAmpollino.Pernottamento al Villagio Palumbo.Ben attrezzato per il luogo ove si trova.( frazione di Trepidò.).

Splendido luogo di montagna assolutamento immerso fra la natura.Fra una passegiata ed una piccola gita il piacevole odore de la legna che arde nei camini e nei forni corre lungo le strette stradine dei paesini o fra le case-baite lungo il bosco.Inerpicandosi e percorrendo alcuni sentieri ci accompagna l'odore dei funghi del fogliame umido del sottobosco e de la resina.Il tintinnio dei campanacci ci segnala la presenza di mucche da latte al pascolo e ci guida verso ruscelli e piccole fontanelle in pietra.Ogni tanto un piccolo scoiattolino e qualche vipera o un lupooooooooo ci "indicano" i confini e l'appartenenza del territorio da loro segnati (un albero-de le grandi pietre di montagna dei ruscelletti ...).DA RISPETTARE,.!!
Da vedere la grande diga sul LAGO in perfetta armonia con il paesaggiio.

Attrazione e Svaghi
Parco Nazionale-Lago Ampollino-Sentieri di bosco già tracciati (attenzione a non perdersi.Non avventuratevi da soli.Potrebbe essere molto pericoloso anche  se siete abitue de la zona ).Seggiovia che sale fino a mt.1800 circa-Rifugio ristoro-piste da sci-sci di fondo-Sagra de la castagna dei funghi e del cinghiale-(palaghiaccio)-grande diga idroelettrica in sintonia con il paesaggio-probabile possibilità di praticare la canoa sul lago-Formaggi di produzione locale-(fiaccolata di fine anno lungo la montagna)-p@ssegiate a cavallo.
Ne la strada del ritorno e in zona piccole "fattorie" che vendono cipolle rosse-patate rosse-origano-miele-funghi conservati-formaggie locali
NATURA: cervi -stambecchi-cinghiali-camosci-lupi-castori-scoiattoli-leprotti-aquile-VIPERE-mucche da latte-martore-trote
Pino larice-pino d'aleppo-pino silano-cedro del libano-abeti e ce ne son tanti-castagni-abete rosso-pino mugo-faggio-ginepro-sequoie-pino cembro-
FUNGHI più conosciuti in zona come: rositi-bavose-porcini-chiodini-"pirite i lupu"-amanite velenose.PRIMA DI CONSUMARLIsi consiglia di sottoporli al controllo de la gente del luogo ESPERTA.
Il paesino più vicino(circa 20 km.) è San Giovanni in Fiore (HOSPITAL)
In inverno necessarie le catene.

.Avvelenamento da funghi.No 'nte li Calabrie!!No !!da voi no...fuoreeeee...a Pisa!!♥cliccare♥

In ZONA:

Castello di Santa Severina
L Abazia Florense a San Giovanni in Fiore
-Parco Naturale  de la Sila (Lorica)
- Giganti di Fallistro (altissimi pini larici e aceri...)OPPURE?
- Cabinovia di Monte Curcio (Camigliatetello silano)
-Museo de la Liquericia (Rossano distanza circa 150 km.strade statale)Non in zona.

CUCINA TIPICA in zona: salsiccia e carni (agnello capretto cinghiale)a la brace-funghi a la brace o sott'olio o trifolati-patate al forno o fritte-pizza in forno a legna-antipasti misti preparati con formagi locali freschi e stagionati come pecorini butirri juncata e ancora soppressata capicollo 'ndujia carne di cervo peperoncini piccanti-panino con salsiccia a la brace-panino con capicollo-pasta con il sugo di cinghiale-pasta con i legumi-pizze fritte chiuse e ripiene di prosciutti o speck e formaggio- e fra i dolci i torroni cubbaite mustazzuoli preparati con squisito e pregiato miele di montagna i fichi secchi ripieni e ricoperti di cioccolato-i fichi secchi tagliati e composti a "a crocetta"con la cannella e scorsa di aranzia e noci-la pitta chiusa preparata con miele frutta secc e liquore-biscotti al miele.




《la o le  Calabria tristemente nota per i sequestri pare che abbia cercato di rilanciare la propria immagine con l economia incrementando l afflusso turistico di mare e di montagna e la esportazione di prodotti ortofrutticoli del miele e di dolci tipici molto richiesti nel periodo del Natale.Si ricorda ancora il sequestro Casella che avvenne a Pavia nel '90 circa subito dopo il crollo di una de le "cento torri" de la zona pavese e di gravissimi atti compiuti da la goliardia universitaria pavese contro alcuni studenti matricolae  e ondate feroci di "intolleranza" contro i meridionali (son complessati poveretti)volute da meridionali settentrionalizzati e da settentrionali stessi (che diedero poi origine a la famosa Padania).Subimmo anche  violenti pestaggi ed altro...con ricovero ospedaliero(controlli pure) perche ci si doveva costringere a la frequentazione  all adattamento e a rapporti di certo genere intimo con gentaglia di infimo spessore umano oltre che di squallida provenienza pare!!.Si sospetta che ci fosse in questo un coinvolgimento di Istituti di suore o colleggi  e di polizia.
Vergognoso e'dire poco!!
Veniva cosi negato il libero diritto a la scelta de lo studio e al libero studio e a la cultura.

Secondo questa gentaglia invece si sottolineava al mondo intero l importanza de l istruzione obligatoria e la necessita  di proseguire gli studi universitari al fine di avere un "posto di prestigio ne la societa"rispetto ad altri che non studiavano perche non potevano o non volevano ...perche non volevano!!Cosa assolutamente Impossibile.
Chiaro che ottennero il contrario di quanto speravano ed e' chiaro che codesta "ideologia becera" nacque sicuramente ne lo squallore dei bassifondi e/o fra gli sfarzi e le ricchezze estreme di qualche College o Istituto privato tipo quelli che si trovano in America(vedi Oxford Cambridge etc .etc.)

Il fine ultimo da quel che ci sembra di intendere e' l utilizzo di cognomanze e sosia  presi dagli elenchi degli studenti affinche una certa cerchia di gente si gestisse i propri affari indisturbatii.Sembra che in codesto progetto siano coinvolti carabinieria e Digos italiani molto abili ne la manipolazione e falsificazione di documenti vari.La famosa Loggia P2? Gladio??.Non so.Non si dimentichi che li comunisti han trasformato l istruzione in una specie di riformatorio obligato (alcune scuole pubbliche)con regole e punizioni talmente severe da similare a carceri di massima sicurezza .A tal proposito non si dimentichi l obligo forzato de la frequenza giornaliera e l utilizzo di voti talmente bassi per la mortificazione di qualcuno davanti ai compagni e la derisione pubblica!!Vergognoso e' dire poco!!Cio dava poi origine a la punizione che avveniva ne le sottospecie di famiglie con vari mezzi che andavano dall esclusione ai giochi all aria aperta fino a la proibizione di libera uscita al sabato e a la domenica con selezioni ben oculata de le amicizie(guardacaso).Si ricordi inoltre che il voto basso significava una specie di dopo scuola forzato con advances di vario genere e tipo da parte di chi svolgeva le lezioni a domicilio.Situazione ben nota pare a carabinieri in divisa che si sospetta  non hanno mai mosso un solo dito da quel che si ricorda.
Veniva anche messo in pericolo il caro e generoso stipendio dei docenti universitari nonche le loro carriere e tutti i benefici e i lussi e gli extra proprieta comprese.Dopo alcuni anni al ritorno in "terra promessa" siam stati "invitati " da terzi a loro modo e con i loro modi di esprimersi in societa(plagi ricatti minacce isolamento derisioni  aggressioni verbali immotivate e via dicendo)a dimenticar gli accaduti al Nord come se la Padania non fosse mai esistita e tutto quanto ha combinato sta gentaglia non fosse mai accaduto.!! Vergogna!!Ma in termini di immagine e di sviluppo economico o di grande  "pubblicita" chi ci guadagno' in tutto quel che accadde?Riveda i filmati. 》